da Varese, le odierne peripezie ed i mille interessi di una stramba famiglia di tatuatori!

Ho sempre pensato che la mia vita è piena di gente interessante e folkloristica, di gente colorata e gente molto dark,
di occasioni speciali, di fotografie, libri e scambi di informazioni...
Vorrei queste pagine fossero un'occasione per contaminarci e sorriderci su!!!!


Se desiderate contattarmi per qualsiasi chiarimento, opinione o scambio di vedute mi trovate qua: artistichousewife@hotmail.it

martedì 24 gennaio 2012

la santa Muerte!

Il culto della Santa Morte è, indipendentemente da eventuali miti o convinzioni religiose, una realtà che nessuno puòmettere in dubbio e appartiene al culto mistico dei messicani.

La leggenda popolare, tramandata di bocca in bocca, narra dell'apparizione che la "Morte" avrebbe fatto a un popolano, per far in modo che la "propria devozione" avesse inizio, spiegando che era "in virtù" dei "sacrifici" fatti dall'intero popolo messicano che essa concedeva loro questa speciale grazia e protezione. Un culto "popolare" quindi, non "organizzato", senza "ministri" né "chiesa" almeno fino al 2002.
La venerazione convive tranquillamente con quella data a tutti gli altri santi.

Questo non deve sorprendere perché, anche se la sua immagine incute paura e certo timore (la classica faccia scheletrica avvolta in un mantello, con la falce in pugno; più, a volte, una bilancia e/o un globo terrestre in mano), nonostante la sua aria sinistra la sua venerazione non avrebbe niente a che vedere con il satanismo.



Al contrario sarebbe una presenza spirituale benevola, un angelo di luce dotato di estremi poteri. Essendo ferma convinzione che la sua protezione sia la più potente in assoluto, proprio per questo sembrerebbe che, i più votati a essa, siano appunto i criminali e deliquenti o, comunque, persone che conducano una vita pericolosa.

Trattandosi essenzialmente di un culto, ossia di pratiche superstiziose ancestrali sopravvissute ora organizzate in una sorta di corpus-sociale definito, vi troverete davanti numerosi aspetti di questa singolare Santa, ora nella sua versione "nera" (la più diffusa), "rossa", "verde", "bianca", "gialla" e "dorata". A volte anche argentea, blu-celeste, o viola.


A seconda dei suoi diversi colori (appartenenti in realtà al solo abito della Santa) sarebbe invocata per un male specifico, o per risolvere un determinato problema. Per esempio: rossa per l'amore; verde per il lavoro o problemi giuridico-legali; gialla per i soldi, e così via.

Oltre a quella dei "colori", sembra esista anche un altro tipo di distinzione. La Santissima (come amano chiamarla i suoi devoti) verrebbe ad avere due tipi principali di rappresentazioni: quella classica, con bilancia, falce e a volte globo in mano, e quella esoterica, con la clessidra e la marionetta, a rappresentanza simbolica del suo ruolo fatidico nel conteggio del tempo umano e della vita in generale.

Secondo detti popolari, invocarla o votarsi a essa senza un valido motivo, sarebbe considerato un atto estremamente pericoloso se compiuto in maniera superficiale ed effimera. Si pensa che il castigo per un simile gesto, così come per una promessa fatta non mantenutagli, verrebbe a essere la morte, non propria, ma di una persona cara. Si crede anche comunemente (ma non è sempre condiviso da tutti) che questa "santa" sia estremamente gelosa; per cui molti, per evitare le sue ire, smettono di onorare altri santi.

Ecco la nostra Santa Muerte su Kevin... :-)











Yo!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...