da Varese, le odierne peripezie ed i mille interessi di una stramba famiglia di tatuatori!

Ho sempre pensato che la mia vita è piena di gente interessante e folkloristica, di gente colorata e gente molto dark,
di occasioni speciali, di fotografie, libri e scambi di informazioni...
Vorrei queste pagine fossero un'occasione per contaminarci e sorriderci su!!!!


Se desiderate contattarmi per qualsiasi chiarimento, opinione o scambio di vedute mi trovate qua: artistichousewife@hotmail.it

domenica 26 febbraio 2012

kirin in volo!

Si racconta che un certo Iseya Kichibee, se ne stava sdraiato sulla terrazza di casa con il naso all'insù. Era un cielo completamente sgombro da qualsiasi nuvola, tant'è che ad un certo punto, il suo sguardo captò qualcosa nel cielo; aguzzando la vista, si accorse che effettivamente, quel qualcosa si stava avvicinando sempre di più. Guardando meglio, riuscì a capire che si trattava di una bestia a quattro zampe di sicuro, che se la camminava tranquillo a mezz'aria. Allora si ricordò della figura mitologica del Kirin. Chiamò qualcuno per avere la conferma di quello che aveva visto, ma ahimè non c'era nessuno nei dintorni. Così rimase ancora un po' ad osservare quella creatura, fino a vederla scomparire dalla sua vista.

Stando alla leggenda, il Kirin nacque dall'unione di un drago e una mucca, anche se a conti fatti questo animale è rappresentato con il corpo di cervo e la testa di drago (e in alcuni leggende è anche descritto come animale alato). Appare ogni mille anni e il suo avvistamento è visto di buon auspicio, tant'è che si usa collegare la sua apparizione ad eventi importanti che accadono nel mondo o alla nascita di personaggi di essenziale importanza.

Per un certo periodo di tempo, si pensò che questa creatura esistesse veramente, in quanto vennero pervenute delle ossa di Kirin sul monte Katsuragi...solo in seguito si scoprì che in realtà erano solo delle ossa di un cervo molto grande.

La sua provenienza è quindi ancora legata al mistero, ma se per caso, in un giorno sgombro di nuvole, voi riusciste a vederlo passeggiare nell'azzurro, sareste le persone più fortunate del mondo.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...