da Varese, le odierne peripezie ed i mille interessi di una stramba famiglia di tatuatori!

Ho sempre pensato che la mia vita è piena di gente interessante e folkloristica, di gente colorata e gente molto dark,
di occasioni speciali, di fotografie, libri e scambi di informazioni...
Vorrei queste pagine fossero un'occasione per contaminarci e sorriderci su!!!!


Se desiderate contattarmi per qualsiasi chiarimento, opinione o scambio di vedute mi trovate qua: artistichousewife@hotmail.it

lunedì 5 marzo 2012

Il richiamo di Cthulhu

Cthulhu è una creatura cosmica creata dalla fantasia dello scrittore statunitense Howard Phillips Lovecraft, il cui ciclo letterario più importante è proprio il Ciclo di Cthulhu, anche noto come Miti di Cthulhu.

Cthulhu appare per la prima volta nel racconto intitolato "Il richiamo di Cthulhu" nel 1928.

Cthulhu fa parte della complessa mitologia inventata da Lovecraft e da lui attribuita ad un fittizio manoscritto noto come "Necronomicon" redatto dall'arabo pazzo Abdul Allhazred.

Cthulhu è il principale, nonché il sacerdote, dei "Grandi Antichi", abominevoli creature aliene che si insediarono sulla Terra quando ancora la vita terrestre era agli inizi. Egli infatti giunse con la sua progenie stellare sulla Terra e fondò la leggendaria città di R'lyeh, nella quale fu imprigionato quando le stelle furono allineate correttamente (the stars come right).

Alla vista, la sua manifestazione è di un'enorme sacca molliccia, viscida e flaccida, simile alla testa di un polpo ma gigante come una montagna. La pelle è elastica e traspare da essa l'interno osceno del suo corpo. Il colore interno è una sintesi di tutti i colori cadaverici mentre l'odore che emana è un concentrato dei più pestilenziali e putridi miasmi marini. La testa è contornata datentacoli. I tentacoli finiscono con una specie di bocca nel cui interno si trovano tre denti acuminati. Tra i tentacoli si spalancano occhi fissi che osservano il tutto e il niente.

Nel mito, Cthulhu contatta determinati umani nel sonno, da cui l'infausta nomea del suo richiamo. Da eoni dorme sul fondo del mare, nell'isola di R'lyeh, dove attende sognando.

Il culto è famigerato per l'uso di ritornelli orrendi e apparentemente insensati, come Ph'nglui mglw'nafh Cthulhu R'lyeh wgah'nagl fhtagn, che significa "Nella sua dimora a R'lyeh il morto Cthulhu attende sognando", spesso abbreviato in "Cthulhu fhtagn".


Luigi adora Lovecraft, lo rilegge ritualmente.

A volte solo racconti sparsi, altre volte l'intera serie di scritti.

Michele ha scelto questo tema per il suo chest.

L'insieme di questi due strambi personaggi ha prodotto questo nuovo tattoo targato Stopar's mansion :-)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...