da Varese, le odierne peripezie ed i mille interessi di una stramba famiglia di tatuatori!

Ho sempre pensato che la mia vita è piena di gente interessante e folkloristica, di gente colorata e gente molto dark,
di occasioni speciali, di fotografie, libri e scambi di informazioni...
Vorrei queste pagine fossero un'occasione per contaminarci e sorriderci su!!!!


Se desiderate contattarmi per qualsiasi chiarimento, opinione o scambio di vedute mi trovate qua: artistichousewife@hotmail.it

giovedì 28 aprile 2011

biscotti frollini con farina di riso

Prima di Pasqua mi ero dedicata al giardinaggio seminando e rinvasando piante qua e là!
Quest'anno ho ripromesso a me stessa che la casa sarebbe stata circondata da fiori e colori.
Le piccole vicin,e Gaia e Sara, mi tenevano d'occhio per chiedermi di entrare e aiutarmi con le mie faccende.
Guanti da giardino per le loro mini manine e tutti a seminare insieme, con me che cercavo di districarmi tra le loro curiosità di varia natura.

Così avevano anche trovato il modo di farmi promettere un'altro pomeriggio di dipinti insieme.

Questa volta ho deciso di farle dipingere dei biscottini autoprodotti, vegan e completamente fatti da loro.

Mentre stavamo attendendo il riposo della pasta in frigo, laura, la mamma delle bimbe mi ha citofonato e, visto che era in compagnia di un'altra mamma con tre pargoli, le ho lasciate bere il caffè in santa pace e mi sono presa in casa anche il simpaticissimo Emanuele (come mi ha detto lui il suo soprannome è Meme) e sua sorella, la principessa Elisa.

Con le glasse, poi, ho spiegato loro la somma dei colori e come con i tre colori primari si possono fare tutti i colori dell'arcobaleno :)

Vi posto la ricetta e vi raccomando di farli perchè sono proprio buoni, senza possibilità di errore e i bimbi si sono divertiti tanto!!!

Ingredienti per circa 30 biscotti:

200gr di farina bio "00"
130gr di farina di riso
130gr di zucchero di canna integrale
60gr di olio di semi
1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci
la scorza grattugiata di 1 limone

Per la glassa:
100gr di zucchero a velo
2 cucchiai di acqua
3 gocce di colorante alimentare

So che la glassa non è il massimo dell'alimentazione sana ma da piccoli i dolci rosa sono più buoni giusto? E comunque erano biscotti della festa che avevano intenzione di regalare anche alla nonna e alla maestra e quindi ci stava! Inoltre sono vegan e quindi... ;)

Preparazione:
Ridurre in polvere lo zucchero di canna con l'aiuto di un robot da cucina.
In una capiente ciotola mettere la farina "00", la farina di riso, lo zucchero di canna in polvere, l'olio di semi e il lievito.


Grattuggiare la scorza di un limone ben lavato e asciugato. Gaia è stata bravissima!


Ora aggiungere agli ingredienti nella ciotola anche la scorza di limone grattuggiata e amalgamare bene sino a che il composto risulta omogeneo.
Lasciare riposare la pasta frolla in frigorifero per circa 30 minuti.

Intanto potete occuparvi delle glasse. In ciotole differenti mettete lo zucchero a velo e le gocce di colorante e, aggiungendo poca acqua alla volta, dovrete diluire lo zucchero sino a raggiungere la consistenza desiderata.
Deve restare un pò densa, come gli acrilici quando si dipinge ;)





Dopo la mezz'ora di frigorifero è ora di accendere il forno ad una temperatura di 180° C, se lo avete ventilato ancora meglio! I nostri sono stati cotti in forno elettrico :)

Su un foglio di carta da forno e con l'aiuto di un velo di farina e un mattarello, stendete l'impasto allo spessore di circa 1 cm e tagliate i biscotti nella forma desiderata.
Io con i miei 1000 stampini per bimbi, li ho mandati a casa! hihihi



Appena pronta la prima teglia da forno piena di biscotti, cuocere per 20 minuti in forno già caldo leggermente distanti l'uno dall'altro.
I bimbi intanto sceglievano, formettavano e riponevano... mi hanno sorpreso, soprattutto Elisa!
Super manualità e pulizia di azioni... brava!

Appena pronti i primi biscotti usate la glassa e quant'altro (gocce di cioccolato, cioccolato fuso a bagno maria, zucchero a granella, granella di mandorle o cocco o nocciole, oppure gli zuccherini che si usano per decorare i dolci in genere) e sbizzaritevi proprio come queste piccole pesti a decorare con fantasia.














Bene, spero che presto qualcuno provi la ricetta e ci faccia sapere come è andata!

Buon appettito!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...