da Varese, le odierne peripezie ed i mille interessi di una stramba famiglia di tatuatori!

Ho sempre pensato che la mia vita è piena di gente interessante e folkloristica, di gente colorata e gente molto dark,
di occasioni speciali, di fotografie, libri e scambi di informazioni...
Vorrei queste pagine fossero un'occasione per contaminarci e sorriderci su!!!!


Se desiderate contattarmi per qualsiasi chiarimento, opinione o scambio di vedute mi trovate qua: artistichousewife@hotmail.it

giovedì 10 gennaio 2013

Le maschere del NO e il loro processo di scultura

La perfezione delle maschere del NO sono il prodotto della grande conoscenza estetica dei singoli spettacoli da parte dei Maestri scultori, capaci di comprendere lo spirito di ciascun personaggio.



Esistevano varie scuole di incisione per le maschere ma, già dal XVII secolo, si è limitata alla riproduzione di maschere antiche.
Per molto tempo i NOMENSHI hanno conservato le forme dei prototipi classici seguendo un percorso artistico già aperto dai loro celebri predecessori.

Essi scolpiscono partendo da un blocco di legno di cipresso scelto: resistente, tenero, di colore chiaro, con venature sottili.
I loro attrezzi sono scalpelli, seghe e punteruoli costruiti con una lega di ferro tenero e acciaio.
La superficie della maschera viene levigata vari tipi di carta vetrata e poi viene ricoperta da vari strati di GOFUN, una polvere fatta con le conchiglie.
La pittura completa della maschera viene eseguita, quando il gofun è perfettamente asciutto, con inchiostro Sumi-e e pigmenti naturali come ad esempio cristallo polverizzato, il vermiglio o il blu oltremare.

Per ottenere effetti grotteschi sulle maschere di demoni o dei irati, vengono creati dettagli in argento o oro sugli occhi o sui denti, capelli e baffi vengono realizzati in crine di cavallo inseriti in piccoli fori regolari.
Anticamente si usavano capelli umani ma il mantenimento e la conservazione precaria fecero optare per l'opzione animale.

Diversamente dagli incisori di altri tipi di maschere, chi ne produce una ne appone la firma internamente e per le sue qualità può anelare a fama e gratificazioni importanti.
Essi realizzano maschere solo per gli SHITE del NO, e solo in situazioni estremamente eccezionali possono eseguirne una su commissione esterna.


Scolpire una maschera del NO richiede da qualche settimana a diversi mesi rendendo il prodotto finito un oggetto molto costoso.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...