da Varese, le odierne peripezie ed i mille interessi di una stramba famiglia di tatuatori!

Ho sempre pensato che la mia vita è piena di gente interessante e folkloristica, di gente colorata e gente molto dark,
di occasioni speciali, di fotografie, libri e scambi di informazioni...
Vorrei queste pagine fossero un'occasione per contaminarci e sorriderci su!!!!


Se desiderate contattarmi per qualsiasi chiarimento, opinione o scambio di vedute mi trovate qua: artistichousewife@hotmail.it

venerdì 25 febbraio 2011

My name is ATTILA

Era tanto che ci pensavo.
Questo era un progetto che avevo nel cassetto da un pò.

Nella mansion passa una marea di gente, tutta differente ma legata da questo filo conduttore fatto con gli aghi e l'inchiostro.
E penso alle foto di Hoffman (R.I.P.) e a tutte le foto d'epoca che mi è capitato di avere sotto gli occhi negli anni.
Come un gioco, guardo i tattoo e ricotruisco vite.
Vorrei proseguire quel lavoro nel mio piccolo.

Vorrei farvi vedere quanto siamo unici e belli proprio perchè, silenti, raccontiamo di noi senza proferire parola, quanto siamo onesti nell'affrontare i patemi e le gioie della nostra vita per poi averne un memorandum su pelle, quanto siamo la somma di scelte, di inchiostro e di tatuatori.

Di certo non l'unica via per essere ma, di sicuro, quella che mi fa pulsare il cuore e scattare con l'obiettivo.

E, diciamocelo, la nostra più grande soddisfazione siete VOI!

Cuore

***Miss***

E parto dal personaggio più emblematico della cumpa, Attila.
Chi ha avuto modo di conocerlo sa cosa intendo ;)

Ah! Vi ricordo che, se cliccate sopra le foto, le potete vedere più grandi!



























Credits:
* Amos BlackInk (http://www.myspace.com/amosblackink)
* Bruno Todisco (http://www.vertigotrento.com/?p=162)
* Lara Scotton (http://larascotton.com/home.html)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...